INFORMATIVA BREVE

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza dinavigazione su questo sito web, Aulss 9 Scaligera utilizza diversi tipi di cookie, tra cui:
Cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); Cookie di tipo pubblicitario (advertisng cookie); Cookie di tipo statistico (performance cookie); che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare QUI sono presenti le istruzioni per negare il consenso all’installazione di qualunque cookie. Cliccando su “ACCETTA” o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell’informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Re.to UE 2016/679 ACCETTA
> > > Le febbri estive trasmesse da vettori

Le febbri estive trasmesse da vettori

Sorveglianza dei casi umani delle Malattie trasmesse da vettori, West Nile, Chikungunya e Dengue, al fine di identificare tempestivamente i casi

Negli ultimi anni fattori correlati ai cambiamenti climatici e alla globalizzazione hanno portato all'aumento di viaggi internazionali per motivi di lavoro, turismo o per scambi commerciali.

Questi fenomeni hanno determinato l'importazione e la riproduzione nel nostro territorio di specie di vettori provenienti da altri Paesi (zanzare Ae. albopictus), oltre quelle già presenti nel territorio (Culex pipiens).

Si è inoltre registrata la presenza di patologie tropicali di importazione correlate ai viaggi internazionali, che ha portato alla necessità di una diagnosi tempestiva e al potenziamento delle misure preventive. In particolare sono state registrate nella nostra regione ed in quelle limitrofe, epidemie di patologie trasmesse da vettori come Chikungunya (Emilia Romagna 2007) e West Nile (Veneto e Emilia Romagna dal 2008).

In presenza di potenziali vettori la comparsa in Italia di malattie contratte all'estero, rende necessaria l'adozione di un'attenta sorveglianza delle malattie trasmesse da vettori  nella popolazione (Chikungunya, Dengue, West Nile), al fine di identificare tempestivamente i casi importati e gli eventuali casi autoctoni, per poterli isolare e circoscrivere, ma soprattutto adottare efficaci misure di controllo dei vettori sul territorio.
I Medici di Medicina Generale e i Pediatri di Libera scelta costituiscono un filtro fondamentale per la tempestiva individuazione di nuovi casi; pertanto sono invitati a porre tra le possibili ipotesi diagnostiche anche queste patologie qualora un proprio assistito presentasse sintomi simil influenzali associati a viaggi all'estero (e punture di insetti): in questi casi può essere utile una consulenza infettivologica presso un reparto di malattie infettive della provincia: Policlinico di Borgo Roma, Ospedale  Negrar, Ospedale di Legnago.
Il Ministero della Salute con la Circolare del 12.06.2012 ha emanato le indicazioni sulla sorveglianza e  la prevenzione di queste malattie. La Regione Veneto, a sua volta, ha predisposto le "Linee operative per la sorveglianza delle febbri estive". Si sottolinea che per i casi autoctoni il sistema di sorveglianza deve essere garantito nel periodo di maggiore attività dei vettori, fissato a livello nazionale dal 15 giugno al 30 novembre 2012, mentre per i casi importati il sistema di sorveglianza si estende per tutto l'anno.

Circolare sorveglianza malattie trasmesse da vettori - 2013 Ministero della Salute

Sorveglianza dei casi umani delle malattie trasmesse da vettori con particolare riferimento alla Chikungunya, Dengue e West Nile Disease - 2013
Scarica (.pdf) 0,1 Mb

Linee operative per la sorveglianza delle febbri estive in Regione Veneto, anno 2013

Scopo del protocollo è di favorire l’identificazione precoce del maggior numero possibile di casi delle malattie trasmesse da vettori nel nostro territorio, facilitando in tal modo la presa in carico clinica dei pazienti e la sorveglianza epidemiologica, e permettendo di intraprendere tempestivamente le necessarie misure di controllo ove fosse necessario, in sinergia con la sorveglianza entomologica e veterinaria
Scarica (.pdf) 0,1 Mb

Allegati alle Linee operative per la sorveglianza delle febbri estive in Regione Veneto, anno 2013

Diagramma di flusso delle febbri estive "di importazione". Diagramma di flusso delle febbri estive "autoctone" di West Nile. Test diagnostici. Tabella dei casi possibili di DENGUE/CHIKUNGUNYA/WNV. Scheda unica di accompagnamento dei campioni per WEST NILE FEVER, DENGUE e CHIKUNGUNYA. Scheda segnalazione caso di CHIKUNGUNYA/DENGUE. Scheda segnalazione caso di WEST NILE DISEASE. Mappe epidemiologiche dell’O.M.S. per dengue e chikungunya. Scheda di segnalazione di caso di dengue complicata
Scarica (.pdf) 0,3 Mb

Scheda di segnalazione di cluster autoctono di Dengue/Chikungunya

Modulo per la comunicazione di caso sospetto o accertato della presenza di cluster autoctoni di Dengue o Chikungunya
Scarica (.pdf) 0,1 Mb

 

Ultimo aggiornamento: 21/11/2018
Condividi questa pagina: