Home > Elenco Faq > Dettaglio faq

Cosa fare se si viene a contatto con una persona affetta da meningite batterica?

In caso di meningite da meningococco e, in misura minore, da Haemophilus influenzae di tipo b, i contatti stretti del malato hanno un rischio di ammalarsi superiore rispetto alla popolazione generale.

Per questo motivo è indicata la profilassi antibiotica e la sorveglianza sanitaria.

Sono classificati come “contatti stretti” del malato e devono quindi ricevere la profilassi antibiotica: chi ha dormito nella stessa casa o mangiato allo stesso tavolo del malato, chi è stato esposto alla saliva del malato (attraverso baci, stoviglie, spazzolino da denti, giocattoli), chi ha condiviso l’abitazione o un ambiente di studio (la stessa classe) o di lavoro (la stessa stanza) o lo stesso mezzo di trasporto per viaggi di alcune ore, il personale sanitario direttamente esposto alle secrezioni respiratorie (ad esempio, durante manovre di intubazione o respirazione bocca a bocca) senza protezione.

Ricerca nel sito
pin CORONAVIRUS

Ingresso in Italia da paesi esteri
Rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza delle persone provenienti dall'estero
Maggiori informazioni