Home > Elenco Faq > Dettaglio faq

Quali sono i fattori di rischio per la meningite?

  • Età: queste patologie colpiscono soprattutto i bambini sotto i 5 anni e altre fasce di età che variano a seconda del germe. Le forme da meningococco interessano, oltre ai bambini piccoli, anche gli adolescenti e i giovani adulti, mentre le meningiti da pneumococco colpiscono soprattutto i bambini e gli anziani.
  • Contatto con persone infette: nel caso della meningite meningococcica, il rischio di ammalarsi è sostanzialmente più alto nei contatti stretti delle persone malate rispetto al rischio della popolazione generale; ciò avviene anche nel caso della meningite da Hib, limitatamente ai bambini di età inferiore ai 4 anni non vaccinati.
  • Vita in comunità e sovraffollamento: le persone che vivono e dormono in ambienti comuni, come gli studenti nei dormitori universitari o le reclute, hanno un rischio più elevato di meningite da meningococco e da Haemophilus influenzae. Le condizioni di sovraffollamento possono favorire la trasmissione dei meningococchi, aumentando il numero dei portatori e quindi il rischio di malattia.
  • Fumo ed esposizione al fumo passivo.
  • Stagionalità: la malattia è più comune tra la fine dell'inverno e l'inizio della primavera, anche se casi sporadici di malattia si verificano durante tutto l'anno.
  • Patologie: alcune patologie (come, ad esempio, i difetti di funzionamento o l’assenza della milza, i deficit del sistema del complemento, i difetti dell’immunità dovuti a malattie o a terapie, diverse malattie croniche) determinano un aumento del rischio di meningite.
Ricerca nel sito
pin CORONAVIRUS

Ordinanza n. 55 del 29 maggio 2020
Regione Veneto. Ordinanza n. 55 del 29 maggio 2020. Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da virus COVID-19
Aggiornamenti nella pagina sull'infezione da coronavirus