La Scuola & il COVID

Riorganizzazione delle modalità di segnalazione dei casi positivi da parte dei referenti Covid della Scuola

La gestione dei contatti scolastici di caso positivo fa riferimento alla Nota prot.159338 del 7.04.21 “Indicazioni gestione contatti scolastici in considerazione della ripresa dell’attività in presenza” e all’allegato A della Dgr 159 DEL 9.02.2021.”Linee di indirizzo per la Gestione dei contatti di casi di COVID-19 all’interno delle scuole e dei servizi per l’infanzia - Rev. 03 del 04.02.2021”.

Tali documenti si fondano su un rapporto di forte collaborazione istituzionale tra il Sistema Educativo e il Servizio Sanitario e hanno l’obiettivo di assicurare un’adeguata prosecuzione delle attività scolastiche e, al tempo stesso, garantire l’efficienza e la sostenibilità della strategia di sanità pubblica per il contenimento quanto più precoce dei contagi.

La scuola ha il compito di individuare un Referente Covid della Scuola e favorire la trasmissione tempestiva delle comunicazioni del SISP ai genitori.

A seguito della segnalazione di un caso COVID-19 in ambito scolastico, il Referente COVID-19 della Scuola:

  1. allerta il Dirigente Scolastico per la sospensione dell’attività didattica in presenza delle classi interessate;
  2. individua i contatti scolastici del caso positivo;
  3. comunica tempestivamente al SISP il caso positivo attraverso un apposito format.

Nel caso di scuola dell’infanzia e asilo nido, a seguito di segnalazione di caso positivo in ambito scolastico, il SISP redige la DISPOSIZIONE DI QUARANTENA DI 10 GIORNI dall’ultimo contatto con il caso positivo. In tale comunicazione sono specificati il giorno e le modalità in cui effettuare il tampone antigenico rapido iniziale e finale. In caso di rifiuto all’effettuazione di uno o di entrambi i tamponi, la quarantena proseguirà fino al 14° giorno compreso.

La disposizione di QUARANTENA sarà di 10 giorni dalla data di ultimo contatto per i NON VACCINATI e di 7 giorni per i soggetti VACCINATI (con 2^ dose eseguita da almeno 14 giorni) e terminerà successivamente all’esito negativo del tampone effettuato rispettivamente il 10° giorno o il 7° giorno (invio della disposizione da parte del SISP) – nota regionale n. 0361192 del 12.08.2021.

Nel caso di scuola primaria, secondaria di 1° grado, secondaria di 2° grado e professionali, a seguito di segnalazione di un caso positivo in ambito scolastico, la scuola sospende preventivamente l’attività didattica in presenza e il SISP redige una comunicazione per le modalità di effettuazione di un tampone iniziale. In caso di rifiuto del tampone antigenico rapido iniziale verrà disposta la quarantena fino al 14° giorno compreso dalla data di ultimo contatto con il caso positivo.

Sulla base dell’esito dei tamponi iniziali il SISP valuterà la gestione dei contatti scolastici.

Se uno o più contatti scolastici risulteranno positivi al tampone iniziale, verrà inviata una comunicazione di QUARANTENA della durata di 10 giorni dalla data di ultimo contatto con il caso positivo ed effettuazione del tampone antigenico rapido il 10° giorno. In caso di rifiuto all’effettuazione di tale tampone la quarantena proseguirà fino al 14° giorno compreso.

La disposizione di QUARANTENA sarà di 10 giorni dalla data di ultimo contatto per i NON VACCINATI e di 7 giorni per i soggetti VACCINATI (con 2^ dose eseguita da almeno 14 giorni) e terminerà successivamente all’esito negativo del tampone effettuato rispettivamente il 10° giorno o il 7° giorno (invio della disposizione da parte del SISP) – nota regionale n. 0361192 del 12.08.2021.

Se tutti i tamponi risulteranno negativi verrà inviata dal SISP la disposizione di “sorveglianza stretta con frequenza scolastica” che durerà fino al 10° giorno dalla data di ultimo contatto con il caso positivo. In questo periodo i contatti potranno riprendere ESCLUSIVAMENTE l’attività scolastica e al termine dovranno effettuare un tampone antigenico rapido finale. In caso di rifiuto all’effettuazione del tampone finale verrà disposta la quarantena fino al 14° giorno compreso.

Tali raccomandazioni sono individuate nel contesto dello scenario epidemiologico attuale, al fine di garantire sempre la didattica in presenza, ove possibile, e tutelare, nel contempo, la salute pubblica. Per queste ragioni le indicazioni di seguito riportate devono essere rigorosamente rispettate dalla scuola, dai minori e dalle relative famiglie.

MISURE ORGANIZZATIVE PER LA SCUOLA
  • non dovranno essere svolte attività di canto o utilizzati strumenti a fiato;
  • la ricreazione andrà effettuata in momenti o in spazi diversi dal resto degli alunni della scuola (es. orari diversi o restando all’interno della classe);
  • non dovranno essere previste attività di intersezione tra classi diverse (es. palestra, attività di laboratorio).
RACCOMANDAZIONI IGIENICO-COMPORTAMENTALI A SCUOLA
  • obbligo ad indossare la mascherina nel contesto delle attività scolastiche, anche in condizioni statiche (es. seduti al banco);
  • rigoroso rispetto della distanza di sicurezza minima;
  • obbligo di misurazione quotidiana della temperatura a casa con autodichiarazione del valore misurato o, in alternativa, rilevazione quotidiana della temperatura direttamente a scuola;
  • automonitoraggio delle proprie condizioni di salute per il periodo definito dal SISP. Nell’eventualità di comparsa di sintomatologia compatibile con COVID-19, obbligo di contattare il Medico curante per la presa in carico.
RACCOMANDAZIONI IGIENICO-COMPORTAMENTALI NELLA VITA DI COMUNITÀ
  • il soggetto interessato, sotto la propria responsabilità o quella del genitore, dovrà comunque limitare al minimo i contatti interpersonali (es. evitare gli amici e le uscite in gruppo);
  • dovranno essere evitati i contatti in particolare con persone fragili e/o anziane (es. nonni);
  • dovranno essere evitate le attività extrascolastiche (es. attività sportive, corsi extrascolastici in presenza, etc.);
  • non dovranno essere svolte attività di canto o utilizzati strumenti a fiato;
  • dovranno essere rafforzate le raccomandazioni di utilizzo della mascherina in tutti i contesti di interazione interpersonale (es. utilizzo di trasporto scolastico, uscita dalla scuola, etc.), al rispetto della distanza di sicurezza minima e alla frequente igiene delle mani.
 

Materiali social

Materiale social
Teniamo COVID-19 a casa!

Volantino per le famiglie. Cosa fare in caso di sospetto di COVID-19

Scarica il volantino
Ultimo aggiornamento: 28/09/2021
Condividi questa pagina: