INFORMATIVA BREVE

La informiamo che, per migliorare la sua esperienza dinavigazione su questo sito web, Aulss 9 Scaligera utilizza diversi tipi di cookie, tra cui:
Cookie di tipo funzionale alla navigazione (functionality cookie); Cookie di tipo pubblicitario (advertisng cookie); Cookie di tipo statistico (performance cookie); che consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Nella pagina della Informativa Estesa che può consultare QUI sono presenti le istruzioni per negare il consenso all’installazione di qualunque cookie. Cliccando su “ACCETTA” o continuando la navigazione, saranno attivati tutti i cookie specificati nell’informativa Estesa ai sensi degli artt. 13 e 14 Re.to UE 2016/679 ACCETTA
> > > > Palestre e impianti sportivi

Palestre e impianti sportivi

Requisiti igienico - sanitari per le nuove costruzioni, ampliamento e ristrutturazione di impianti sportivi e palestre

Definizione dei requisiti igienico - sanitari per le nuove costruzioni, ampliamento e ristrutturazione di impianti sportivi e palestre particolarmente nei casi dove si riscontra una carenza delle norme statali e regionali.

Requisiti minimi richiesti per le strutture ad esercizio fisico di medio-alta e medio-bassa intensità

  • Impianto sportivo: "uno o più spazi dedicati ad attività sportiva della stessa tipologia o di tipo diverso, preposto allo svolgimento di manifestazioni sportive", può essere al chiuso o all'aperto;
  • Attività sportive: attività regolate dal CONI e dalle Federazioni Sportive riconosciute dal CONI con o senza spettatori;
  • Manifestazione sportiva: svolgimento di una pratica sportiva che prevede sempre la presenza di spettatori;
  • Palestra scolastica "ambiente chiuso per l'educazione fisica e sportiva in ambiente scolastico";
  • Palestre e Centri Fitness, con esercizio fisico di medio - alta intensità locale chiuso dove si svolgono attività motoria, attività non disciplinata da norme approvate dalle Federazioni Sportive Nazionali e quindi non riconosciute dal CONI, svolta con o senza l'ausilio di attrezzi e/o macchinari sportivi, considerati a tutti gli effetti come luoghi di lavoro.
    A tale proposito si dovrà richiedere deroga allo SPISAL per l'utilizzo di vani destinati a palestra collocati al piano interrato e inoltre dovranno essere effettuate le misure di concentrazione del gas radon;
  • Impianti di esercizio fisico aerobico di medio - bassa intensità"impianti non destinati ad attività agonistiche di alcun livello, di interesse sociale e promozionale dell'attività sportiva" (yoga, ginnastica dolce, pilates, attività ludiche per anziani, presciistica, ecc).

Le attività che non rientrano nei casi sopra citati verranno valutate caso per caso, analogamente a quanto riportato dalle linee guida.

  • Definire i requisiti igienico - sanitari per le nuove costruzioni, ampliamento e ristrutturazione di strutture in particolare per il punti 3 e 4 dove c'è carenza di norme statali e regionali,
  • Formulare linee guida per uniformare i requisiti strutturali edilizi per la realizzazione di palestre nel territorio dell'ULSS 20.
  • Regolamenti di Igiene ed Edilizi dei Comuni di appartenenza;
  • Decreto Ministeriale 18 marzo 1996 "Norme di sicurezza per la costruzione e l'esercizio di impianti sportivi";
  • Circolare Regione del Veneto 01 luglio 1997 n. 13;
  • Legge 09 gennaio 1989 n. 13 e successive modifiche ed integrazioni.
  • D.M. 14 giugno 1989 n. 236;
  • Decreto Ministeriale 18 dicembre 1975 "Norme tecniche aggiornate relative alla edilizia scolastica...".
  • Norme CONI per l'impiantistica sportiva (approvata dalla Giunta Esecutiva del CONI con deliberazione n. 1492 del 1997) e successiva Deliberazione da parte della Giunta Esecutiva del CONI n. 851 del 15/07/1999 e Delibera n. 1379 del 25 giugno 2008.

 

Ultimo aggiornamento: 23/11/2018
Condividi questa pagina: